Nero di Troia

Vitigno a bacca nera autoctono delle zone centro-settentrionali della Puglia, prende il nome dalla sua alta carica polifenolica che conferisce all’acino un colore rubino intenso, molto scuro. Nel secolo scorso divenne famoso ed esportato in bottiglia persino in Francia. Dopo un periodo di oblio, è stato riscoperto dai viticoltori pugliesi che ne hanno fatto simbolo del territorio. Il vino che si ottiene da questo vitigno presenta un colore rosso rubino intenso, un gusto finemente tannico, austero, speziato con profumi di more e liquirizia che si evolvono, col tempo, in note di china calissaia.

Bombino bianco

Uva autoctona pugliese, è caratterizzata da bassa vigoria ma buona produttività. Preferisce terreni secchi, leggeri, silicei o calcarei, posizionati in altitudine collinare e ben esposti al sole. A causa della notevole dimensione dei grappoli il Bombino bianco deve essere potato a media lunghezza per non far indebolire le piante. Vinificato in purezza, produce un vino di colore giallo paglierino, dal profumo ricco e gradevole e dal sapore leggermente minerale, con sentori di mandorle, anice e un accenno di albicocca e frutti tropicali.

Bombino bianco

Uva autoctona pugliese, è caratterizzata da bassa vigoria ma buona produttività. Preferisce terreni secchi, leggeri, silicei o calcarei, posizionati in altitudine collinare e ben esposti al sole. A causa della notevole dimensione dei grappoli il Bombino bianco deve essere potato a media lunghezza per non far indebolire le piante. Vinificato in purezza, produce un vino di colore giallo paglierino, dal profumo ricco e gradevole e dal sapore leggermente minerale, con sentori di mandorle, anice e un accenno di albicocca e frutti tropicali.

Bombino nero

Vitigno a bacca nera considerato autoctono in Puglia. Noto per la sua grande vigoria, produttività e resa in mosto, tanto da essere chiamato, anticamente, Buonvino. Le uve di Bombino Nero hanno acini grossi di forma sferoidale, dalla buccia spessa, di colore tendente al blu. La maturazione è tardiva e gli acini appena colti tendono a presentare alta acidità e bassi livelli di zucchero. Molto indicato per le vinificazioni in rosato, a cui conferisce un sapore piacevolmente asciutto e rotondo.

Moscatello selvatico

Vite a foglia medio piccola, orbicolare, tri o pentalobata, dal grappolo di medie dimensioni, di forma conico-cilindrica. L’acino è medio-grande, dalla buccia color verde brillante e buona consistenza. Si tratta di un’uva aromatica marcatamente dolce. Il vino che se ne ricava è di colore giallo paglierino, dal profumo fragrante e muschiato. Il sapore è fresco, delicato e tipicamente aromatico. Accompagna egregiamente crudi di mare e piatti a base di pesce. Con la vendemmia tardiva, acquisisce una nota dolce che si abbina magnificamente alla pasticceria secca, ai dessert, ai formaggi erborinati.

Moscatello selvatico

Vite a foglia medio piccola, orbicolare, tri o pentalobata, dal grappolo di medie dimensioni, di forma conico-cilindrica. L’acino è medio-grande, dalla buccia color verde brillante e buona consistenza. Si tratta di un’uva aromatica marcatamente dolce. Il vino che se ne ricava è di colore giallo paglierino, dal profumo fragrante e muschiato. Il sapore è fresco, delicato e tipicamente aromatico. Accompagna egregiamente crudi di mare e piatti a base di pesce. Con la vendemmia tardiva, acquisisce una nota dolce che si abbina magnificamente alla pasticceria secca, ai dessert, ai formaggi erborinati.

Pampanuto

Vitigno autoctono pugliese, si presenta con foglie di medie dimensioni, orbicolari. I grappoli appaiono anch’essi di dimensioni medie e di forma conica. Gli acini sono di dimensioni medie, rotondi e con abbondante pruina sulla spessa buccia. Il colore è giallo tendente al verde. Il Pampanuto si segnala per le ottime rese in mosto, per la sua vigoria e per la buona produttività. Resistente alle avversità climatiche, predilige i terreni ricchi di argilla, posti in posizione collinare, ad un’altitudine compresi tra i 200 e i 400 metri. I vini ottenuti in purezza sono leggeri, neutri, con una decisa spalla acida. Accompagna al meglio i piatti di pesce o le verdure fresche di stagione. Indicato anche con i formaggi freschi e gli affettati non stagionati.