2011

Terre del Crifo Castel del Monte DOP Rosato

I migliori grappoli del vitigno autoctono Bombino Nero, trattati con le più attente cure contadine tradizionali, per ottenere la parte più preziosa del succo. Così viene alla luce questo
nettare dal colore rosato carico di riflessi, dal profumo di lamponi e agrumi e dal sapore fresco e sapido, con un delicato finale ammandorlato.

Classificazione: Castel del Monte Rosato Denominazione di Origine Protetta
Uve: Bombino nero in purezza.
Zona di produzione: Prime pendici collinari della Murgia a nord est di Ruvo di Puglia.
Sistema di allevamento: Pergola pugliese.
Epoca di vendemmia: Metà Settembre.
Vinificazione: Le uve vengono portate subito in cantina e sottoposte alla pigiadiraspatura, poi raffreddate a 10°, quindi subiscono una breve macerazione in pressa per 4/6 ore, in modo da estrarre gli aromi delle bucce. Si raccoglie il mosto fiore per la fermentazione in acciaio a 15°. Il vino affina per 60 giorni sui lieviti prima di essere messo in bottiglia, dove
resta in affinamento per ulteriori 2 mesi.
Note organolettiche: Il colore luminoso e intenso tra il lampone e la ciliegia ci riportano al vitigno d’eccellenza per i rosati. Difatti, il ventaglio odoroso ampio e variegato del bombino nero, di melograno, di gelso rosso e di freschi frutti di bosco, irrompe all’olfatto quanto al gusto. Rilevante e vitale la freschezza mentre persiste, nel finale, una sottile nota sapida.
Abbinamenti gastronomici: Cozze gratinate, pancotto, tiella, orata alla mediterranea, pomodori ripieni al forno, pizza margherita.
Temperatura di servizio: 8 C°
Dati analitici: Grado alcolico svolto 11,5% vol
Residuo zuccherino 4,30 g.l.
Acidità totale 5,70 g.l.

Premi
Concorso Mundial du Rosè – Oro
Concorso Enologico Regionale Vinum – Medaglia di bronzo
Mostra Nazionale Vini Pramaggiore – Medaglia d’oro
Mostra Nazionale Vini Pramaggiore – Oscar d’argento regionale

Scarica la scheda tecnica
Scarica l’immagine della bottiglia
Scarica l’immagine dell’etichetta

/750ml